Sei in Home . News . Matteo Marzotto è il nuovo presidente FFC

18 aprile 2018

Matteo Marzotto è il nuovo presidente FFC

Nel corso della seduta ordinaria del Consiglio di Amministrazione, convocata il 18 aprile nella sede FFC, presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Borgo Trento, Matteo Marzotto è stato nominato all’unanimità nuovo presidente della Onlus. «Ringrazio il Consiglio per avermi dato l’onore di continuare a servire questa meravigliosa causa in veste di presidente in un momento molto diverso rispetto a quando il mio caro amico e mentore Vittoriano assunse questa carica», dichiara Marzotto. «Oggi è più forte l’ottimismo, più viva la speranza. Investire nella ricerca di eccellenza, nella formazione e nell’informazione resta la nostra priorità e continueremo a farlo con lo scrupolo e la serietà che ci contraddistinguono».

Gianni Mastella, Paolo Faganelli, Vittoriano Faganelli, Matteo Marzotto, Romano Michele

Vittoriano Faganelli, per oltre sessant’anni instancabile protagonista della lotta alla fibrosi cistica, fondatore insieme a Gianni Mastella, Matteo Marzotto e Michele Romano della Onlus diventata l’Agenzia Nazionale per la Ricerca Scientifica sulla malattia genetica grave più diffusa, manterrà l’incarico di presidente emerito. Dice Vittoriano: «siamo partiti da lontano, quando la fibrosi cistica era una malattia di cui si moriva da bambini, praticamente sconosciuta. Oggi la situazione è molto diversa. La somma dei singoli sforzi, nel tempo, ha portato a un risultato incredibile e inaspettato. In 21 anni possiamo dire di avere contribuito a rendere questa malattia vincibile».

Subentrano alla vicepresidenza Paolo Faganelli e Michele Romano, quest’ultimo con delega alle relazioni istituzionali. Commenta Paolo Faganelli: «la Fondazione ha sempre operato nel segno dell’autorevolezza scientifica e nella totale trasparenza dei conti, con particolare attenzione ai costi e agli investimenti e così continuerà ad essere». Aggiunge Michele Romano: «il sogno con cui ho intrapreso la mia avventura a fianco di questa Fondazione è stato quello di creare in Italia una struttura stabile a supporto della ricerca sulla fibrosis cistica. L’obiettivo è stato raggiunto».

Resta alla guida della direzione scientifica il professor Gianni Mastella, affiancato dal vicedirettore Graziella Borgo e dal Comitato di Consulenza Scientifica con la presidenza di Giorgio Berton. Conclude Mastella: «un cambio di vertici in FFC, all’insegna della continuità, nella crescita e nell’innovazione che ci attendono. La ricerca scientifica rimane lo strumento per dare concretezza alle speranze di molti, nella lunga tradizione che ha portato alla nascita di FFC: una tradizione fondata su uno stretto rapporto tra le acquisizioni scientifiche, i bisogni e le attese delle persone malate e delle loro famiglie. Un’impresa che si gioca sulla nostra capacità di coinvolgere e aggregare le migliori competenze scientifiche, ma anche sulla motivazione e sulla tenuta operativa di una straordinaria rete di volontari e sostenitori, che sono stati il motore determinante dei traguardi finora raggiunti».

Leggi il comunicato stampa.

Ph. credit in homepage di Claudia Di Francescantonio
Riunione di CdA, da sinistra: Giuseppe Ferrari, Sandro Caffi, Luciano Vettore, Gianni Mastella, Francesco Ernani, Paolo Faganelli, Donatella Treu, Vittoriano Faganelli, Matteo Marzotto e Michele Romano