Sei in Home . News . 5×1000 nell’anno della pandemia: per FFC è record di generosità

22 Ottobre 2020

5×1000 nell’anno della pandemia: per FFC è record di generosità

Nonostante il distanziamento fisico, sono oltre 22mila gli italiani vicini a FFC che hanno destinato alla Ricerca il proprio 5×1000

 

La misura 

A seguito del decreto firmato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo lo scorso aprile, per contrastare gli effetti economici della pandemia è stata disposta l’erogazione anticipata (entro il 31 ottobre 2020) da parte dell’Agenzia delle Entrate della quota 5×1000 spettante agli enti no profit sulle dichiarazioni dei redditi fatte quest’anno e relative all’anno fiscale 2019, normalmente pubblicate nella primavera dell’anno successivo (2021). Così facendo, gli enti riconosciuti tra i beneficiari riceveranno nell’anno 2020 un “doppio 5×1000”, che permetterà di sostenere le gravi conseguenze di molte occasioni mancate di raccolta fondi.

 

I dati: dichiarazione 2020 su redditi 2019

Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica (FFC), inserita nelle categorie “Ricerca scientifica” e “Volontariato”, entra nelle prime cinquanta realtà beneficiarie per importo raccolto attraverso la scelta effettuata nel 2020 dai contribuenti che hanno voluto destinare il 5×1000 della propria quota IRPEF nella dichiarazione sui redditi dell’anno precedente (2019). Per FFC è il numero di preferenze più alto mai raggiunto, con 22.826 firme, un incremento del 15% rispetto alle 19.941 del 2019 interpretabile con un’accresciuta conoscenza della Fondazione stessa, della fibrosi cistica e della maggior sensibilità della popolazione nei confronti dei finanziamenti a sostegno della ricerca scientifica (anche legata al periodo Covid). Cresce a doppia cifra anche l’importo assoluto dei contributi destinati a FFC, totalizzando 826.777 euro che segnano +12% rispetto al precedente con oltre 87mila euro in più.

 

“Noi, senza respiro da sempre. Fa’ che non sia per sempre.”, successo della Campagna 5×1000 a FFC

La grande community FFC ha ragione di celebrare questo ottimo risultato, che rischiara gli animi della rete dei volontari in tutta Italia che con timore e frustrazione hanno vissuto (e hanno davanti) le restrizioni che, pur necessarie, hanno bloccato gli eventi in presenza e l’inesauribile creatività e voglia di fare. In massa e rimboccandosi le maniche, digitando veloci su smartphone, tablet e PC, i singoli membri di FFC hanno preso a cuore il messaggio di una Campagna divulgabile anche dal salotto di casa o dal proprio giardino. E il successo è arrivato, con tantissime (oltre 2.800) persone in più che hanno firmato a sostegno della Ricerca FFC. Grazie!

L’area Comunicazione, supportata dalla Fondazione intera, ha concepito una nuova Campagna, ripensandola in armonia con il momento storico e con il prezioso (è proprio il caso di dirlo) contributo di testimonial e collaboratori speciali che con generosità e prontezza si sono spesi per veicolare il messaggio “Noi, senza respiro da sempre. Fa’ che non sia per sempre”. Un ringraziamento speciale a Emma (e la mamma Margherita, testimonial poco prima) e ad Alberto Giuliani, autore degli scatti e del video: la prima per aver dato il volto e la testimonianza, il secondo per aver donato alla Fondazione il modo di veicolare il suo appello.

Per continuare a supportare la Fondazione, visita la pagina sulla Campagna Nazionale, attiva fino al 15 novembre.