Sei in Home . Informati . Domande e Risposte . La ricerca con QR-010, un surrogato di terapia genica che intende correggere la sequenza mutata nel RNA messaggero del malato FC

11 gennaio 2017

La ricerca con QR-010, un surrogato di terapia genica che intende correggere la sequenza mutata nel RNA messaggero del malato FC

Autore: Franca
Argomenti: Nuove terapie
Domanda

Ho letto su questo sito la relazione della dott.ssa Borgo sul congresso FC di Basilea, dove si accenna al composto QR-010. Volevo sapere se e come procede la sperimentazione con questo farmaco. Grazie, nell’augurare a tutti buone festività, vi abbraccio tutti.

Risposta

Il composto QR-010 si inserisce nel filone di ricerca riguardante nuove modalità di terapia genica, intesa questa sia come somministrazione alle cellule malate di una copia di gene normale sia come correzione diretta (riparazione) del DNA mutato o del suo derivato RNA messaggero (mRNA). QR-010 è un oligonucleotide, cioè un composto formato da una corta catena di acidi nucleici (in questo caso con struttura simile all’acido nucleico RNA) e viene impiegato per riparare l’RNA messaggero difettoso prodotto dalla mutazione F508del gene CFTR.

Con questo preparato è stato realizzato un trial esplorativo, i cui risultati preliminari sono stati riferiti nella Conferenza NordAmericana u.s. (Orlando, ottobre 2016) e si possono leggere sul sito dell’azienda farmaceutica ProQR Therapeutics (1, 2). Il preparato è stato somministrato per instillazione endonasale a 18 soggetti con mutazione F508del in doppia o singola copia (tre volte alla settimana per 4 settimane), misurando la sua efficacia attraverso l’esecuzione del test dei potenziali nasali. Questo test indaga l’entità del trasporto di cloro attraverso l’epitelio nasale e quindi rileva se e quanto la proteina CFTR funziona (ClinicalTrials.gov Identifier: NCT02564354). Secondo il comunicato stampa dell’azienda, QR-010 ha modificato positivamente il potenziale nasale e quindi il passaggio di cloro nei soggetti con mutazione F508del in doppia copia (omozigoti F508del), mentre non ha prodotto alcun effetto nei soggetti con F508del in singola copia.
Sta ancora reclutando pazienti invece un altro trial che prevede somministrazione di QR-010 in soluzione acquosa per via aerosolica in soggetti omozigoti per la mutazione F508del (ClinicalTrials.gov Identifier: NCT02532764). Si prevede che saranno arruolati 64 pazienti, che assumeranno dosi diverse del composto per 8 settimane. È un trial di fase 1B, quindi verranno valutate soprattutto la tollerabilità e la sicurezza, e in forma preliminare l’efficacia (valutazione della FEV1 e del risultato del test del sudore). È previsto che si concluda nel giugno 2017.

C’è molta attività di ricerca anche riguardo un nuovo approccio di terapia genica con correzione diretta della sequenza del DNA invece che del RNA messaggero. Con questo approccio la correzione del DNA si basa su un sistema composto da acidi nucleici (CRISPR) e particolari enzimi (nucleasi Cas9), che insieme realizzano il processo chiamato gene editing, vale a dire la modifica del gene mutato utile per una terapia. L’enzima Cas9 è capace di tagliare il DNA in uno specifico tratto della sequenza, questo tratto è identificato da un RNA-guida che lo riconosce e vi si appaia. In chiave figurata possiamo immaginare la nucleasi Cas9 come una forbice e l’RNA guida come l’elemento che dirige la forbice sul tratto di DNA da tagliare. Con un intervento successivo nella sede in cui è stata tagliata la sequenza mutata può essere inserito il frammento di DNA con sequenza corretta. Gli studi sono alle primissime fasi, ma sembrano aprire una strada del tutto nuova e tutt’altro che trascurabile (3).

1) proqr.com/qr-010-npd-study-002/
2) proqr.com/qr-010-per-la-fibrosi-cistica/?lang=it
3) CRISPR/Cas9: un ulteriore passo verso la medicina di precisione in fibrosi cistica, 21/11/2016

G. Borgo


Se hai trovato utile questa risposta, sostieni questo servizio

Dona ora