Sei in Home . Informati . Domande e Risposte . Eritema perianale innocente?

6 Giugno 2009

Eritema perianale innocente?

Autore: Maria
Domanda

Bambino di 19 mesi affetto da forma “mild” di fibrosi cistica (genotipo D1152H/D1152H/7T/7T), diagnosticato all’ età di 9 mesi per episodio di alcalosi metabolica (Test al sudore: 38 mEq/L). Attualmente è in terapia con aerosol (Clenil+ Fluibron )+ fisioterapia respiratoria, condizioni cliniche buone (due episodi di bronchite nel corso di un anno trattati con Augmentin), non assume enzimi pancreatici, l’ ultimo controllo sulle feci ha indicato normalità dell’ elastasi fecale come ai precedenti controlli. Ha effettuato una singola RX torace alla diagnosi (marcato ispessimento della trama broncointerstiziale). Prima del ricovero, assolutamente asintomatico per disturbi respiratori o malassorbimento. Da circa un mese presenta, successivamente all’ evacuazione, marcata irritazione della regione perianale, le feci sono ben composte e non ha nè fenomeni di meteorismo nè diarrea. E’ possibile che feci eccessivamente “acide” possano essere indicative di iniziale insufficienza pancreatica? Oppure è un fenomeno attribuibile solo ad una maggiore sensibilità della cute per comuni fenomeni di eritema o micosi? Considerato che è un intollerante alle proteine del latte vaccino ed assume ancora latte adattato (Aptamil pepti 2) è possibile che l’ alimentazione con tale latte non sia più adatta e sia invece responsabile di tale fenomeno? Ringrazio anticipatamente per la risposta

Risposta

Diciamo subito che con un genotipo CFTR quale quello indicato (D1152H omozigote) è assai improbabile che si instauri insufficienza pancreatica. Si parla di feci “acide” ma non si dice in base a quali caratteristiche esse vengano definite tali (feci ben composte, non fenomeni di diarrea o meteorismo) e comunque non sono le feci acide che fanno da spia all’insufficienza pancreatica: questa va giustamente controllata a ragionevoli intervalli con la determinazione dell’elastasi-1 fecale. Si parla di intolleranza alle proteine del latte vaccino ma non se ne descrivono i sintomi o le ragioni attuali o passate. Le feci sono eccessivamente “acide” in genere quando vi sia intolleranza allo zucchero del latte (lattosio), per la fermentazione batterica dello zucchero non assorbito: ma ci sarebbe diarrea con gas e le feci avrebbero un tipico odore acre. Non è questo il caso. Dunque, l’unico isolato problema è questo eritema perianale. Fatto molto frequente nei bambini e per lo più innocente, che può essere dovuto a irritazione da pannolini non frequentemente cambiati o non ben risciacquati (se pannolini vengono usati) oppure a comunissima infezione da Candida (micosi).

Per il latte adattato, improbabile causa di irritazione perianale, forse sarà il caso di consultare il pediatra del bambino al fine di verificare se veramente persiste intolleranza alle lattoproteine e con l’idea di concedere un’alimentazione gradualmente più libera e varia.

G.M.


Se hai trovato utile questa risposta, sostieni questo servizio

Dona ora