Sei in Home . Informati . Domande e Risposte . Una giovane adolescente, con problemi respiratori che durano da quando era bambina, sospetta di avere la fibrosi cistica

12 Aprile 2019

Una giovane adolescente, con problemi respiratori che durano da quando era bambina, sospetta di avere la fibrosi cistica

Autore: Noemi
Domanda

Ho quasi 14 anni e da quando sono bambina ho problemi a respirare per colpa del catarro che non riesco a fare fuoriuscire; ho anche problemi a respirare con il naso e di notte a volte devo respirare con la bocca perché respiro meglio con quella. Ho spesso tosse forte o raffreddore, ma prima di allarmare i miei genitori volevo informarmi perché ho pensato subito alla FC.

Risposta

Dobbiamo dire che è la prima volta che in questa rubrica, che contiene migliaia di domande e risposte, leggiamo la voce di una giovanissima adolescente che cerca da sola informazioni sulla sua salute per non allarmare i genitori, e questo ci commuove un po’. Ci viene anche da dire che forse internet non dovrebbe essere la prima fonte di informazione, mentre dovrebbero esserla proprio i genitori, che forse sanno già tante cose sulla salute della figlia e possono aiutarla a contattare il medico di famiglia per porre insieme eventualmente i dubbi diagnostici emersi e per interpretare i disturbi cronici di cui parla la domanda. I genitori sono lì anche per questo. Non è che in internet non si trovino le informazioni di salute che cerchiamo, ma ci potrebbe essere il rischio di trovarle in modo confondente e non utile a farsi un’idea corretta del problema che vorremmo affrontare.

Detto questo, i sintomi che la domanda descrive sono quelli di una patologia respiratoria che dura da un’età precoce, con manifestazioni catarrali e ostruttive che interessano forse prevalentemente le prime vie aeree ma forse anche quelle più profonde. La domanda peraltro non ci dice molte altre cose e, in particolare, se questi sintomi sono continui o si manifestano con singoli episodi, lasciando sufficienti pause libere; se si accompagnano ad altri sintomi non respiratori; di che aspetto è il catarro; quanto compromettono lo stato generale e la crescita; quanto la qualità della vita; se si dispone di qualche esame particolare; etc, etc.

La nostra interlocutrice ha pensato alla fibrosi cistica, perché la fibrosi cistica è caratterizzata soprattutto, anche se non solo, da manifestazioni respiratorie che si ripetono e si prolungano nel tempo. Ma la fibrosi cistica non è la più comune causa di manifestazioni respiratori croniche o ricorrenti. E comunque è corretto mettere in conto anche questa e, se il medico curante condivide i dubbi qui espressi, potrebbe pensare a prescrivere un test del sudore, l’esame che orienta o esclude quasi sempre questa malattia.

G. M.


Se hai trovato utile questa risposta, sostieni questo servizio

Dona ora