Sei in Home . Informati . Domande e Risposte . Otite e Pseudomonas aeruginosa

27 ottobre 2006

Otite e Pseudomonas aeruginosa

Autore: Antonella
Argomenti: Pseudomonas
Domanda

E’ da circa un mese che soffro di otite. Con l’ultimo controllo mi è stato fatto un tampone auricolare. Oggi ho ritirato il referto: parlano di Pseudomonas aeruginosa. Mi sono molto spaventata cercando il significato in Internet. Potete quanto prima possibile spiegarmi a cosa posso andare incontro?

Risposta

Immaginiamo che la nostra interlocutrice alluda ad una otite media, cioè a una infiammazione con raccolta di pus che interessa la cavità dell’orecchio che sta oltre il timpano e che si chiama appunto “orecchio medio”. Il fatto che il processo duri da un mese lascia intendere una cronicità del processo (il concetto di cronico si riferisce alla lunga durata, ma nulla implica invece circa la curabilità e possibilità di guarigione).

Molti batteri possono essere causa di otite media suppurativa, sia acuta che cronica. Nelle forme acute, Pseudomonas aeruginosa occupa almeno il 10-12% dei casi (1) e nelle forme croniche dell’adulto, Pseudomonas aeruginosa è il germe più frequentemente isolato (2). Vi sono anche “otiti esterne”, in cui l’infezione e la suppurazione interessa il condotto uditivo esterno (non sappiamo se questo può essere il caso della nostra interlocutrice), in cui sono state recentemente identificate aanche altre specie di Pseudomonas diverse da Pseudomonas aeruginosa. Questo per dire che le infezioni dell’orecchio sono non raramente causate da Paseudomonas.

Queste infezioni lasciate a sé stesse provocano danni alle strutture dell’orecchio e agli organi che contornano l’orecchio (mastoide innanzitutto). Tuttavia l’infezione è curabilissima, anche se è possibile che Pseudomonas sia resistente ad alcuni antibiotici. In pratica, accanto ad eventuali interventi di drenaggio datti dall’otoiatra, dopo aver fatto la coltura del materiale purulento ricavato dall’orecchio si testa in vitro la suscettibilità del batterio a vari antibiotici. Si sceglie l’antibiotico che si mostra attivo e con questo si procede ad un trattamento, anche per via intramuscolare o endovenosa, di media-lunga durata. Ma certamente il medico che si occupa della persona che ci ha posto la domanda saprà trovare la giusta soluzione per questo caso.

Informazioni generali su Pseudomonas aeruginosa si possono trovare su questo sito: Pseudomonas: dove, come, perché.

1. Roland PS, et al. Microbiology of acute otitis media with tympanoscopy tubes. Otolaryngol Head Neck Surg 2005;133:585-95

2. Saini S, et al. Bacteriological study of paediatric and adult chronic suppurative otitis media. Indian J Pathol Microbiol 2005;48:413-6

3. Clark LL, et al 2006;56:709-14

G. M.


Se hai trovato utile questa risposta, sostieni questo servizio

Dona ora