Sei in Home . Informati . Domande e Risposte . Ragioniamo sulla crescita in peso di una bimba e sulle preoccupazioni di una mamma

15 Maggio 2018

Ragioniamo sulla crescita in peso di una bimba e sulle preoccupazioni di una mamma

Autore: Federica
Argomenti: Crescita, Nutrizione
Domanda

Nonostante lo screening neonatale negativo per FC, ho paura che mia figlia cresca poco per questo motivo. È nata di 2,6 kg e ora a 7 mesi pesa 6,4 kg; è sempre cresciuta sulla sua curva e il pediatra dice che è così di costituzione e non consiglia altre indagini. Dice che i sintomi sarebbero già evidenti,  ma secondo me lei ha uno strano grugnito quando respira, che capita ogni tanto, simile a naso chiuso ma non è presente né raffreddore né muco, e un sudore leggermente salato, stitichezza e feci maleodoranti. Mai episodi di raffreddore né tosse. Cosa devo fare?

Risposta

Certamente il pediatra che segue la bimba avrà fatto le giuste considerazioni sulle sue condizioni di crescita. Il peso alla nascita era intorno al 10° percentile e a 7 mesi si mantiene sul 10° percentile. Questo basterebbe per dire che, almeno per quanto concerne il peso, questa bimba cresce regolarmente secondo la sua linea costituzionale di crescita. Parlare di 10° percentile significa che il 10% di tutte le bambine non supera questo andamento del peso. Tuttavia, nella domanda mancano alcune informazioni: la bimba è nata a termine o prima? Anche fosse nata pretermine l’andamento della curva di crescita sarebbe grosso modo coerente. Manca poi la lunghezza. Il rapporto peso lunghezza è un buon indice della condizione di crescita. Diciamo che se la crescita in lunghezza a 7 mesi si collocasse pure al 10° percentile, ci si attenderebbe che la bimba avesse una lunghezza intorno ai 65 cm. Naturalmente anche qui giocano le caratteristiche costituzionali e genitoriali. Bisognerebbe anche sapere quanto e come si nutre. Difficile dare interpretazioni dell’episodico “grugnito” e delle feci maleodoranti (abituale nel bambino che si nutre con alimentazione mista e latte di mucca). E poi, la negatività del test di screening neonatale FC contribuisce a dare l’impressione che non vi siano elementi che giustifichino la preoccupazione diagnostica della mamma. Comunque ricordiamo che per eliminare ogni dubbio, si può sempre fare un test del sudore.

G. M.


Se hai trovato utile questa risposta, sostieni questo servizio

Dona ora