Sei in Home . Informati . Domande e Risposte . Come agisce l’inalazione di soluzione salina ipertonica

5 Dicembre 2018

Come agisce l’inalazione di soluzione salina ipertonica

Autore: Serena
Argomenti: Aerosol
Domanda

Buongiorno, leggendo nella vostra pagina Facebook l’articolo “Inalazione di soluzione salina ipertonica in lattanti FC” (1), mi viene da fare una domanda. Nei lattanti è più indicato usare una soluzione salina ipertonica al 6% piuttosto che una isotonica al 0,9%? Grazie e buon lavoro.

Risposta

L’inalazione di soluzione salina ipertonica (al 6 o 7%) deriva la sua efficacia nel rendere i secreti bronchiali più scorrevoli proprio grazie alla sua ipertonicità. L’alta concentrazione di sale che raggiunge il muco bronchiale determina un richiamo di acqua al suo interno, ciò che lo rende più fluido (effetto di osmolarità). La soluzione salina isotonica (detta anche fisiologica) non ha questo effetto di idratazione. Si parla di isotonicità, in quanto la soluzione di sale al 0,9% (questa è la soluzione fisiologica) ha la stessa concentrazione (isotonica) di sali e molecole equivalenti (chiamate anche osmoliti) presenti nei tessuti e nei fluidi dell’organismo. Pertanto una soluzione salina isotonica non ha l’effetto di richiamo di acqua che hanno le soluzioni ipertoniche, che richiamano tanta più acqua quanto più il sale è in esse concentrato. In genere in queste soluzioni ipertoniche si cerca di non superare la concentrazione del 6 o 7%, perché hanno un qualche effetto irritativo, seppur modesto e transitorio, sulla mucosa delle vie aeree. Per tale ragione talora si usa nei lattanti la soluzione salina al 3%, anche se con meno efficacia osmolare.

1) Inalazione di soluzione salina ipertonica in lattanti FC, Progressi di Ricerca, 19/11/2018


Se hai trovato utile questa risposta, sostieni questo servizio

Dona ora