Sei in Home . Area ricercatori . I progetti di ricerca . FFC#20/2018 – Nanoparticelle biocompatibili ed inalabili funzionalizzate con peptidi antimicrobici per contrastare la formazione di biofilm e l’antibiotico resistenza: verso una nuova potenziale terapia per le infezioni correlate alla FC

FFC#20/2018
Nanoparticelle biocompatibili ed inalabili funzionalizzate con peptidi antimicrobici per contrastare la formazione di biofilm e l’antibiotico resistenza: verso una nuova potenziale terapia per le infezioni correlate alla FC

Biocompatible and inhalable antimicrobial-loaded nanoparticles for the counteraction of biofilm formation and antibiotic resistance: towards a potential new therapy for CF related infections

Sviluppo di un nuovo metodo di somministrazione di farmaci con l’uso di nanoparticelle (dimensioni di un miliardesimo di metro) che trasportano peptidi antimicrobici.

Dati del Progetto

Responsabile
Maurizio Sanguinetti (Divisione Microbiologia clinica, Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma)
Categoria/e
Partner
Alberto Vitali (Istituto di Chimica del Riconoscimento Molecolare CNR-ICRM); Michele Iafisco (Istituto di Scienza e Tecnologia dei materiali ceramici ISTEC - CNR, Faenza); Daniele Catalucci (Istituto di Genetica e Ricerca biomedicale -IRGB, Milano)
Ricercatori coinvolti
15
Durata
2 anni
Finanziamento totale
50.000 €
Adozione raggiunta
50.000 €

Obiettivi

La ricerca di nuove formulazioni antibiotiche è un obiettivo primario in fibrosi cistica e questo progetto affronta il problema cercando di trovare un nuovo metodo di somministrazione del principio attivo, attraverso piccolissime nanoparticelle (aventi dimensioni lineari di circa un miliardesimo di metro e indicate con NPs). Le NPs di questo progetto sono costruite in modo da trasportare specificamente peptidi antimicrobici (AMPs) al polmone, per via inalatoria. Saranno NPs a base di calcio fosfato (CaP), inalabili e biodegradabili, e veicoleranno AMPs selezionati fra i composti presenti nella libreria del consorzio dei ricercatori del progetto. Le nanoparticelle CaP veicolanti AMPs saranno testate su ceppi batterici provenienti da pazienti FC e su linee cellullari, per evidenziarne effetti antibatterici e antinfiammatori nonché eventuale citotossicità. Le formulazioni più promettenti saranno sperimentate in vivo su modelli murini con infezione da batteri patogeni tipici in FC. L’obiettivo è mettere a punto un nuovo antimicrobico contro l’infezione polmonare FC veicolato attraverso un vettore innovativo, le nanoparticelle NPs-CaP.

Objectives

One of the major problems encountered in FC patients is the onset of serious pulmonary infections characterized by the presence of antibiotic-resistant microorganisms and the search for new antibiotic formulations is a primary objective. The use of nanoparticles (NPs) functionalized with antimicrobial and antibiofilm peptides (AMPs) can increase the effectiveness of conventional therapies. The aim of this project is to produce a new therapeutic formulation based on inhalable and biodegradable NPs of calcium phosphate (CaPs), functionalized with AMPs, able to counteract the formation of biofilm and the viability of microorganisms. Some AMPs have been already characterized and are available in the “collection” of the project consortium. AMP-NPs will be tested on resistant antibiotic strains also isolated from FC patients and assayed on appropriate cell- lines to verify their eventual cytotoxicity. Subsequently, AMP-NP will be employed in vivo tests on appropriate animal models. In case the produced AMP-NPs will show efficacy in vivo experiments, they could be patented and used in pre-clinical experiments for their development as new antibiotics.

Chi ha adottato il progetto

Delegazione FFC di Sassari Castelsardo e Gruppo di Sostegno FFC di Siniscola
Delegazione FFC di Sassari Castelsardo e Gruppo di Sostegno FFC di Siniscola
€ 50.000