Sei in Home . Area ricercatori . I progetti di ricerca . FFC#3/2020 – Piccole strutture eterocicliche come correttori della proteina CFTR mutata in fibrosi cistica

FFC#3/2020
Piccole strutture eterocicliche come correttori della proteina CFTR mutata in fibrosi cistica

Small nitrogen heterocycles as correctors of the mutant CFTR protein in cystic fibrosis

Ottimizzare correttori di CFTR complementari a correttori noti, per terapie di combinazione, alternative o migliorative, della mutazione F508del e di altre mutazioni, incluse N1303K e stop.

Per completare questo progetto mancano ancora 42.000 euro

Dona Ora

Dati del Progetto

Responsabile
Paola Barraja (STEBICEF - Laboratorio di sintesi degli eterocicli, Univ. Palermo)
Categoria/e
Partner
Arianna Venturini (TIGEM, Napoli)
Ricercatori coinvolti
7
Durata
2 anni
Finanziamento totale
92.000 €
Adozione raggiunta
50.000 €

Obiettivi

         Paola Barraja

Sappiamo che l’effetto di recupero CFTR per la mutazione F508del si ottiene con maggiore efficacia combinando due correttori con meccanismi d’azione complementari e sinergici (esempio Trikafta). Questo gruppo si propone di continuare la linea di ricerca che ha già ottenuto buoni risultati con un precedente progetto (FFC#4/2018), in cui sono state individuate molecole con efficace azione complementare in associazione con correttori di classe 1 già noti. Si tratta ora di individuare nuovi correttori di terza generazione della proteina CFTR dello stesso gruppo, già chimicamente sviluppato (molecole PO) ancora più efficaci, sia su cellule FC con mutazione F508del ma anche con altre mutazioni, come N1303K o mutazioni stop. I ricercatori intendono testare queste molecole per le loro proprietà farmacologiche, per arrivare a un buon candidato da destinare alla fine a studi clinici per una combinazione terapeutica alternativa o possibilmente migliorativa rispetto a quelle già in uso.

Objectives

It is now well known that a significative CFTR-F508del’s recovery effect is possible by combining two correctors with complementary and synergistic mechanisms of action (eg. trikafta). The present study intends to follow the research line of the successful FFC#4/2018 project; researchers will work to identify molecules that display effective complementary action when associated to already known class 1 correctors. The goal is indeed to identify new third-generation CFTR correctors, belonging to the already known chemical group, namely PO molecules, which are very effective, not only in CF cells carrying the F508del mutation, but also on other CFTR variants, such as N1303K or stop mutations. The researchers intend to test the molecules for their pharmacological properties, in order to select good candidates to eventually be used in clinical trials, for alternative or possibly improved therapeutic combinations of modulators.

Chi ha adottato il progetto

Delegazione FFC di Tradate Gallarate
Delegazione FFC di Tradate Gallarate
€ 50.000