Sei in Home . Area ricercatori . I progetti di ricerca . FFC#3/2022 – Ripristino dell’attività di CFTR con mutazioni rare attraverso un peptide derivato dall’enzima PI3Kγ

FFC#3/2022
Ripristino dell’attività di CFTR con mutazioni rare attraverso un peptide derivato dall’enzima PI3Kγ

Rescuing rare CFTR mutants with a PI3Kγ mimetic peptide

Valutare l'efficacia del recupero di CFTR con mutazioni rare da parte del peptide PI3Kγ PM, attualmente in una fase avanzata di sviluppo preclinico

Per completare questo progetto mancano ancora 128.000 euro

Dona Ora

Dati del Progetto

Responsabile
Emilio Hirsch (Dip. di Biotecnologia Molecolare e Scienze della Salute, Università di Torino)
Categoria/e
Ricercatori coinvolti
4
Durata
2 anni
Finanziamento totale
128.000 €
Adozione raggiunta
0 €

Obiettivi

Emilio Hirsch

Il gruppo di ricerca prosegue l’attività di studio del peptide mimetico PI3Kγ MP derivato dall’enzima fosfatidilinositolo 3-chinasi gamma, in grado di influenzare la funzionalità del canale CFTR. Grazie ai risultati dei precedenti progetti (FFC#8/2018, FFC#25/2014 e FFC#23/2015), il peptide PI3Kγ MP ha mostrato un’azione sinergica con il Kaftrio, combinazione di modulatori del canale CFTR già approvata anche in Italia per i pazienti portatori di almeno una copia del gene CFTR con la mutazione F508del. I ricercatori procedono ora con ulteriori studi per valutare se il peptide PI3Kγ PM è in grado di ripristinare la funzione di CFTR anche in presenza di mutazioni rare (classe III-IV, come G551S, G1244E, S549N, R117C, S945L), sia come agente singolo sia in combinazione con i modulatori Kalydeco (ivacaftor) e Kaftrio (ivacaftor/tezacaftor/elexacaftor). Il gruppo di ricerca prevede inoltre di studiare il meccanismo d’azione con cui il peptide PI3Kγ PM ripristina la funzionalità della proteina CFTR mutata. L’attività di PI3Kγ MP verrà valutata in linee cellulari e in cellule epiteliali isolate da persone con FC.

PI3Kg è un composto a uno stadio di sviluppo pre-clinico avanzato. Il gruppo di ricerca riporta infatti che sono in corso studi certificati di sicurezza e tossicologia su animali e che presto inizieranno le valutazioni della sicurezza del farmaco sull’uomo. I risultati di questo progetto potrebbero essere trasferiti al paziente attraverso un percorso accelerato poiché potrebbero beneficiare di procedure normative già completate.

Objectives

The research group proceeds the study of the mimetic peptide PI3Kγ MP derived from the enzyme phosphatidylinositol 3-kinase gamma, which has been shown to influence the functionality of CFTR (projects FFC#8/2018, FFC#25/2014 and FFC#23/2015). Thanks to the results of previous projects, the PI3Kγ MP peptide has shown a synergistic action with the combinations of modulators of the CFTR channel for patients carrying the already approved F508del-CFTR allele (Kaftrio). With this project, the research team will evaluate whether PI3Kγ MP is able to restore CFTR recovery even in the presence of rare mutations (class III-IV, such as G551S, G1244E, S549N, R117C, S945L) as a single agent or in combination with approved modulators, such as Kalydeco (ivacaftor) and Kaftrio (Ivacaftor/Tezacaftor/Elexacaftor). The research team also plans to study the peptide’s mechanism of action in restoring the mutated CFTR functionality. The evaluations of PI3Kγ MP activity will be performed in cell lines and in epithelial cells isolated from people with CF.
PI3Kg is a compound at an advanced pre-clinical development stage, the research team reports that certified safety and toxicology studies on animals are underway and that the safety assessments of the drug on humans will soon begin. The results of this project could be transferred to the patient through an accelerated path as they could benefit from already completed regulatory procedures.