Sei in Home . Area ricercatori . I progetti di ricerca . FFC#9/2019 – Mutazioni orfane presenti nei pazienti italiani con FC: caratterizzazione della risposta ai modulatori di CFTR e saggio della risposta agli inibitori di RNF5

FFC#9/2019
Mutazioni orfane presenti nei pazienti italiani con FC: caratterizzazione della risposta ai modulatori di CFTR e saggio della risposta agli inibitori di RNF5

Theratyping orphan mutations in Italian cystic fibrosis patients: efficacy of CFTR modulators and RNF5 inhibitors

Determinare la risposta di mutazioni orfane di ricerca a modulatori di CFTR già conosciuti o di nuova sintesi attraverso saggio su colture di cellule nasali.

Per completare questo progetto mancano ancora 34.000 euro

Dona Ora

Dati del Progetto

Responsabile
Nicoletta Pedemonte (IRCCS Istituto Giannina Gaslini, UOC Genetica Medica, Genova)
Categoria/e
Partner
Andrea Cavalli (Istituto Italiano di Tecnologia, Biologia Computazionale e Chimica, Genova)
Ricercatori coinvolti
10
Durata
2 anni
Finanziamento totale
120.000 €
Adozione raggiunta
86.000 €

Obiettivi

Nicoletta Pedemonte

Le mutazioni che causano fibrosi cistica possono essere suddivise in diverse classi a seconda del meccanismo attraverso il quale determinano la perdita di funzione della proteina CFTR. La ricerca ha permesso di identificare composti chimici, o modulatori, che possono recuperare la funzione di CFTR. Ma non tutte le mutazioni appartenenti a una stessa classe rispondono allo stesso modo ai diversi modulatori di CFTR. Molti pazienti, inoltre, hanno delle mutazioni non caratterizzate, la cui responsività ai trattamenti rimane da determinare. Devono quindi essere sviluppati degli approcci personalizzati per il trattamento del difetto di base in fibrosi cistica. Le colture primarie di cellule nasali derivate da pazienti FC, prelevate attraverso brushing nasale, permettono di valutare in maniera poco invasiva l’attività di CFTR e l’effetto dei modulatori sui singoli pazienti. L’obiettivo principale del progetto è di determinare la risposta a diversi modulatori attraverso l’uso di queste colture. Il saggio potrà essere usato per indagare la risposta individuale del malato che possiede mutazioni CFTR suscettibili a farmaci modulatori già approvati. Inoltre, per studiare se gli stessi farmaci possono essere efficaci anche per mutazioni non ancora incluse nell’approvazione ufficiale o conosciute per mostrare scarsa risposta clinica ad altri composti. Nel caso di mutazioni che comportino difetto di maturazione della proteina CFTR sarà saggiata anche l’efficacia di un nuovo composto inibitore della proteina RNF5, oggetto del precedente progetto FFC#9/2017, in modo da conoscere la possibilità di sviluppare le associazione farmacologiche più promettenti.

Objectives

Most mutations associated to cystic fibrosis can be classified in different classes according to the mechanisms through which they cause CFTR loss of function. Research has focused on identifying small-molecules, or modulators, that can restore CFTR function. Not all mutations belonging to the same class respond equally to a single agent. Furthermore, many CF patients have poorly characterized mutations, whose responsiveness to pharmacological treatment remains to be established. A personalized approach needs to be strongly considered for the treatment of CF basic defect. Primary cell culture-based models derived from CF patients by a minimally invasive nasal brushing are very important to evaluate CFTR activity and its possible changes due to therapeutic interventions in individual patients. The principal aim of the project is to establish the responsiveness of CF patients to different pharmacological agents applying nasal brushing-derived primary culture models. There are already approved drugs (Ivacaftor, Lumacaftor, Orkambi) that are effective on specific CF mutations. However, many CF patients carry rare mutations with unknown sensitivity to these agents. Moreover, there is an increasing number of CFTR pharmacological modulators that are in preclinical development or in clinical trials. It will be important to test these molecules (among them the new RNF5 inhibitors) in cells from CF patients, particularly those with mutations poorly responsive to approved CFTR modulators.

Chi ha adottato il progetto

Delegazione FFC di Genova con Gruppo di sostegno FFC di Savona Spotorno
Delegazione FFC di Genova con Gruppo di sostegno FFC di Savona Spotorno
€ 70.000
Delegazione FFC di Valle Scrivia Alessandria
Delegazione FFC di Valle Scrivia Alessandria
€ 16.000