Sei in Home . Area ricercatori . I progetti di ricerca . FFC#23/2020 – Identificazione di nuovi marcatori biologici per la progressione della malattia polmonare indotta da Mycobacterium abscessus in fibrosi cistica

FFC#23/2020
Identificazione di nuovi marcatori biologici per la progressione della malattia polmonare indotta da Mycobacterium abscessus in fibrosi cistica

Unravelling novel biomarkers to define the progression of Mycobacterium abscessus lung disease in cystic fibrosis

Nuove indagini per diagnosticare precocemente l’infezione da micobatteri non tubercolari, importante complicanza polmonare della fibrosi cistica.

Dati del Progetto

Responsabile
Nicola Ivan Lorè (Università Vita-Salute, Ospedale San Raffaele, Div. di Immunologia, Trapianti e Malattie Infettive)
Categoria/e
Ricercatori coinvolti
6
Durata
2 anni
Finanziamento totale
88.000 €
Adozione raggiunta
88.000 €

Obiettivi

        Nicola Ivan Lorè

La presenza polmonare di micobatteri non tubercolari (NTM) è frequente, in particolare nella popolazione degli adulti con FC, ma il loro isolamento non sempre è facile nelle colture batteriche eseguite routinariamente. In alcuni soggetti danno malattia polmonare, in altri no. Non è facile prevederlo e sarebbe importante identificare alcune caratteristiche biologiche (marcatori), sia del micobatterio che della risposta immunitaria del paziente FC, che orientassero la diagnosi. Per scoprire questi marcatori i ricercatori di questo progetto faranno ricorso alle nuove tecniche di Omica (analisi che consentono la produzione di informazioni su diverse variabili biologiche, in numero molto elevato e nello stesso intervallo di tempo) e in particolare alla tecnologia chiamata Sequenziamento dell’RNA di singole cellule. Queste molecole di RNA sono i precursori della sintesi di tutte le proteine e tra queste proteine (del micobatterio o dell’ospite) potrebbero esserci i marcatori cercati. Sul versante dei micobatteri verranno studiati gli RNA del più comune di essi, il Mycobacterium abscessus complex (MA). Sul versante della risposta dell’ospite, saranno studiati gli RNA dei monociti, un tipo di globuli bianchi molto implicati nella risposta difensiva contro i NTM. L’obiettivo finale è migliorare la diagnosi di questa importante complicanza polmonare nella fibrosi cistica.

Objectives

Non-Tuberculous Mycobacteria (NTM) infections are frequent in the adult population with CF, causing sometimes severe lung disease, sometimes a much milder outcome. Therefore, it would be important to identify some biological markers, possibly from both the Mycobacterium and the CF patient’s immune response, in order to anticipate the outcome. Researchers will look for these markers by means of new “omics” techniques, in particular through the “single cell RNA sequencing”. RNA molecules are precursors in the synthesis of proteins – either coming from the mycobacterium or from the host – among which researchers expect to find the desired markers. The RNAs of the most common Mycobacterium abscessus complex (MA), will be studied; whereas in the host, white blood cell monocytes typically involved in the defensive response against NTMs will be studied. The ultimate goal is to improve the diagnosis of pulmonary complications in cystic fibrosis.

Chi ha adottato il progetto

Delegazione FFC di Milano
Delegazione FFC di Milano
€ 50.000
Delegazione FFC di Olbia
Delegazione FFC di Olbia
€ 38.000