Sei in Home . La Ricerca . Risultati dei progetti . FFC#1/2018 – Nuovi bersagli per il trattamento della FC dall’analisi approfondita del proteoma F508del-CFTR

Risultato Progetto: FFC#1/2018
Nuovi bersagli per il trattamento della FC dall’analisi approfondita del proteoma F508del-CFTR

Proteomic profiling of F508del-CFTR cells to identify new pharmacological targets for CF

Ricerca di proteine della cellula da bersagliare con farmaci per recuperare CFTR mutata.

Dati del Progetto

Responsabile
Andrea Armirotti (Analytical Chemistry Facility, Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia, Genova)
Categoria/e
Ricercatori coinvolti
4
Durata
1 anno
Finanziamento totale
44.000 €
Adozione raggiunta
44.000 €
Obiettivi
La ricerca, negli ultimi anni, ha individuato molecole capaci di recuperare per buona parte dei malati FC la funzione...
Objectives
Research in recent years has identified molecules capable of rescuing for most CF patients the function of the genetically...

Risultati

Sono state quantificate circa 4.000 proteine nell’epitelio bronchiale di pazienti FC individuandone 154 che sono significativamente alterate nella malattia. È stato poi applicato questo protocollo analitico, in combinazione con altre tecniche in grado di studiare la biologia della cellula, a un modello in vitro di FC identificando un gruppo di proteine che potrebbero essere dei potenziali nuovi bersagli per il trattamento farmacologico della FC. I ricercatori hanno visto che queste proteine, se opportunamente modulate, provocano nel modello in vitro un significativo recupero di CFTR : sono quindi candidate per futuri progetti di sviluppo di nuovi farmaci. Questi risultati inducono a sviluppare questo progetto pilota per l’individuazione di un set di proteine potenzialmente utili per il trattamento farmacologico della FC e per il miglioramento delle condizioni di vita dei pazienti. A tale scopo, dopo aver individuato questi target secondari nel modello in vitro (CFBE41o-), si dovranno validare i risultati su cellule primarie provenienti da pazienti FC. La ricerca continuerà con il progetto FFC#1/2019.

Results

It was shown that changes in protein expression are clearly detectable after the silencing of the secondary targets, thus supporting the feasibility of our project. Indeed, seven and eleven proteins that are respectively up- and down-regulated following the abolition of the primary targets were identified. These proteins are considered as potential secondary targets. Also identified were four biological pathways that are significantly downregulated by the same CFTR rescuing maneuvers. Keeping safety concerns in mind, the authors selected a number of secondary targets and some of the key proteins for the downregulated pathways and silenced them in CFBE41o- models. Very promisingly, some of these proteins triggered a significant rescue of CFTR. In conclusion, with the use of proteomics and bioinformatics, it was identify a set of proteins (secondary targets) that, when silenced in CFBE410-, trigger a significant rescue of CFTR. The challenge is now to translate these results to primary cell cultures from CF patients, by modulating these targets by means of commercially available pharmacological modulators. The research will continue in the project FFC#1/2019.


Congress abstracts

– Braccia C “Proteomic profiling of mutated-CFTR expressing cells identify newpharmacological targets for cystic fibrosis” 3rd IMaSS Network Congress (Parma, Italy, May 2019)
– Braccia C, Tomati V, Caci E et al. “Proteomic profiling of F508del-CFTR expressing cells to identify new pharmacological targets for cystic fibrosis ” Proteomic Forum 2019, XIII. Annual Congress of the European Proteomics Association: From Genes via Proteins and their Interactions to FunctionsMarch 24–28, 2019, Potsdam, Germany