Sei in Home . La Ricerca . Risultati dei progetti . FFC #10/2004 – Identificazione su tutto il genoma di un target di geni per disegnare antibiotici non convenzionali contro i patogeni correlati alla fibrosi cistica

Risultato Progetto: FFC #10/2004
Identificazione su tutto il genoma di un target di geni per disegnare antibiotici non convenzionali contro i patogeni correlati alla fibrosi cistica

Genome-wide identification of target genes for the design of non-conventional antibiotics against cystic fibrosis - related pathogens

Identificare con tecnologie sofisticate i geni essenziali per la crescita di Pseudomonas aeruginosa e Burkholderia cepacia, i due batteri più critici per l'infezione polmonare in fibrosi cistica, e preparare sulla base di questi studi delle sostanze capaci di interferire su tali geni.

Dati del Progetto

Responsabile
G. Bertoni (Dip. di Scienze Biomolecolari e Biotecnologie - Università di Milano)
Categoria/e
Durata
2 anni
Finanziamento totale
45.000 €
Adozione raggiunta
45.000 €
Obiettivi
Lo scopo di questo progetto è quello di identificare molecole di RNA antisenso in grado di inibire la crescita...

Risultati

Lo scopo di questo progetto è quello di identificare molecole di RNA antisenso in grado di inibire la crescita di due batteri patogeni opportunisti, Pseudomonas aeruginosa e Burkholderia cepacia, che causano gravi problemi ai malati di fibrosi cistica. La sequenza di questi RNA inibitori sarà il punto di partenza per lo sviluppo di molecole antibatteriche di nuova generazione in grado di eludere i meccanismi che conferiscono a questi due patogeni un’elevata resistenza agli antibiotici convenzionali. L’identificazione degli RNA inibitori passa attraverso la costruzione e lo screening di librerie genomiche antisenso. Dopo il superamento di alcuni problemi tecnici legati all’elevata resistenza intrinseca agli antibiotici e alla bassa efficienza di trasformazione, abbiamo costruito e effettuato lo screening di una libreria antisenso di P. aeruginosa. Questa procedura ci ha portato ad identificare nella libreria sei sequenze che inibiscono, alcune in modo molto efficiente, la crescita di P. aeruginosa. Al momento stiamo analizzando queste sequenze per pianificare esperimenti che ci permetteranno di identificare le sottoregioni responsabili dell’attività inibitoria.